Open call: Short Street Stories


» Periodo: giovedì 20 dicembre 2018 - giovedì 28 febbraio 2019
» Info: info@exhibitaround.com



L’associazione culturale dotART tramite la piattaforma Exhibit Around e in collaborazione con il festival Trieste Photo Days, lancia una nuova call for entries per il progetto Short Street Stories.

Cerchiamo fotografi interessati a candidare foto singole e/o progetti/portfolio in stile rigorosamente “street” che gettino uno sguardo umoristico e satirico sulla società contemporanea. La lezione a cui ispirarsi è quella di Martin Parr, oppure quella dei collettivi In-Public, Un-posed e Burn My Eye: fotografia “antropologica” dal taglio ironico, in grado di raccontare attraverso una nuova prospettiva il mondo moderno, le differenze sociali e i cambiamenti in corso. Non a caso, Martin Parr sarà l’ospite principale dell’edizione 2019 di Trieste Photo Days e Short Street Stories vuole essere un piccolo omaggio allo stile sardonico del grande fotografo britannico.

Le migliori foto e progetti confluiranno in un prestigioso volume fotografico e andranno a creare una serie di “piccole storie di strada”. Il volume verrà presentato durante il weekend di apertura di Trieste Photo Days (fine ottobre 2019). Una selezione delle migliori foto entrerà a far parte di una grande mostra collettiva internazionale, che si terrà sempre nell’ambito del festival. Tra i fotografi del progetto avremo l’onore di ospitare alcune immagini di Nick Turpin.

Short Street Stories è il terzo progetto originale firmato Exhibit Around e segue il successo di Urban & Human Empathy (2017) e Flowing City (2018), che riunivano rispettivamente 49 e 69 fotografi da tutto il mondo.



REGOLAMENTO

 

» Deadline
La Call è aperta dal 20 dicembre 2018 al 27 gennaio 2019 28 febbraio 2019 (NUOVA DEADLINE). Per candidare le foto basta compilare il form di Upload, selezionando il progetto Street Short Stories. L’iscrizione alla Call è gratuita.

 

» Volume fotografico
Le sole opere selezionate entreranno a far parte di un prestigioso volume cartaceo che verrà presentato durante il festival Trieste Photo Days 2019. Una selezione di foto e/o progetti entrerà a far parte del catalogo del festival Trieste Photo Days 2019.

 

» Mostre
Le migliori foto saranno esposte in una grande mostra collettiva internazionale nell’ambito di Trieste Photo Days 2019.

 

» Premi
Exhibit Around selezionerà il migliore autore del progetto e lo premierà con un soggiorno gratuito di 3 notti a Trieste in occasione della presentazione del volume fotografico di Street Short Stories, nell’ambito di Trieste Photo Days 2019 (fine ottobre).

 

» Selezione e Costi
Soltanto gli autori selezionati saranno contattati dallo staff di Exhibit Around entro febbraio 2019 e riceveranno una proposta di pubblicazione e di contributo spese per entrare a far parte del progetto e del circuito Exhibit Around.
Il contributo andrà a coprire le spese di logistica, organizzazione, stampa delle foto e del volume, merchandising, comunicazione visiva, trasporto, allestimento e reportage fotografici, che saranno a cura di Exhibit Around.

 

» Linee guida foto e progetti

  • Ogni fotografo può caricare fino a 12 opere singole e fino a 2 progetti / portfolio costituiti da minimo 3 foto a un massimo 20 foto.
  • Sono accettate sia immagini a colori che in bianco e nero.
  • Esclusivamente street photography (dunque niente fotografia naturalistica, paesaggi, etc).
  • Ogni fotografo è libero di dare alle proprie opere lo stile che preferisce, ma ci piacerebbe vedere delle opere che omaggino lo stile ironico di Martin Parr, oppure quello surreale dei collettivi In-Public e Un-posed. Per questa call vorremmo evitare foto “tristi” e toni cupi: la sfida è (anche) raccontare i lati oscuri della società con occhio satirico.
  • I progetti e i portfolio possono essere accompagnati da una breve descrizione / presentazione, che Exhibit Around si riserva il diritto di modificare, editare e/o non pubblicare. Il nome dell’autore sarà sempre presente.
  • Selezioneremo una foto che diventerà l’immagine di copertina e il visual ufficiale del progetto. Invitiamo dunque gli autori che lo desiderano a intitolare una delle foto candidate “Copertina libro”. L’immagine ideale per la copertina è evocativa, rappresenta bene lo spirito del progetto e contiene dello “spazio vuoto” per l’inserimento del titolo.
  • Le foto non devono contenere firme, filigrane, watermark o cornici.
  • I partecipanti diventeranno soci dell’associazione culturale dotART per il 2019.

 

» Caratteristiche tecniche delle immagini

  • Formato .jpg
  • Metodo colore RGB.
  • I singoli file devono essere inferiori a 7 MB l’uno
  • Dimensioni minime lato minore: 2000 px / dimensioni massime lato più lungo: 6000 px
  • Il nome del file (nomefile.jpg) non deve contenere caratteri speciali (accenti, apostrofi, simboli, ecc)

 

» Upload
Il nostro sistema di upload supporta al massimo 10 foto per sessione. Se il progetto/portfolio è composto da più di 10 immagini bisogna dividere l’upload in più sessioni. Alla fine della prima sessione comparirà un link per continuare l’upload. Nella nuova sessione non sarà necessario ricompilare il form.
Nella sezione Portfolio, per essere certi che l’ordine delle foto sia corretto, aggiungere al nome del file i numeri nella sequenza desiderata (p.es “filename03.jpg”, “08filename.jpg”, …).

» Copyright
Il partecipante, per tutte le opere candidate, concede all’associazione dotART una licenza d’uso completa, non esclusiva, irrevocabile e a tempo indeterminato. L’associazione dotART mantiene i diritti di utilizzarle nell’ambito delle proprie attività associative senza fini di lucro.
L’autore, il cui nome verrà sempre indicato, mantiene comunque i diritti morali sulla propria opera nonché la proprietà intellettuale della stessa.



Mappa non disponibile

Commenti chiusi