Open Call Fotografiche - Progetti fotografici e visibilità al fotografo

Home » Notizie » 24ORE di Fotografia – Gorizia e Cormons

PixAround 2022 News Associazione Uscite Fotografiche

24ORE di Fotografia – Gorizia e Cormons

23 Aprile 2022
Uscita fotografica a Gorizia e Cormons
Vedi classifica e vincitori Bracket e Classifica

Le 24ORE sono aperte a tutti. I fotografi interessati potranno partecipare liberamente, muniti della propria attrezzatura fotografica e autonomi negli spostamenti.

In caso di maltempo comunicheremo eventuali rinvii su questo sito e/o sulla nostra pagina Facebook.

Giorno 1: Sabato 23 Aprile 2022 – Gorizia

Sabato 23 aprile 2022 ci incontreremo a Gorizia per la prima uscita fotografica nell’ambito dell’open call fotografica PixAround FVG 2022.

L’uscita è aperta a tutti ed è realizzata con la collaborazione con l’Associazione culturale Mitteldream-Artegorizia e il Circolo fotografico Isontino.

Ci accompagneranno in questa passeggiata l’Architetto Luigi Di Dato Alida Cantarut, Presidente di Mitteldream-Artegorizia, con alcuni dei propri soci, che ringraziamo per la preziosa collaborazione!

PROGRAMMA:

  • Ore 9.30 – Ritrovo in Piazza Sant’Antonio
  • Ore 10.00 – Partenza per la passeggiata:
    da Piazza Sant’Antonio, dov’è ancora situata la Porta di Schönhaus (Palazzo Levetow-Lantieri), proseguiremo per via Alviano e verso Villa Boeckmann e l’ex Seminario Minore (Università di Trieste), per poi salire al Castello da cui ammirare e fotografare il Borgo!
    Scenderemo poi su via Giustiniani attraverso il Parco del Castello, fino ad arrivare al Valico del Rafut, uno dei confini pedonali tra Gorizia e Nova Gorica da cui ammirare il Monastero della Castagnavizza, anche sede delle tombe dei Borboni (Slovenia).
    Camminando lungo via del Santo, giungeremo in Piazza de Amicis (la vecchia Piazza Corno), con il palazzo Attems-Petzenstein (Sede dei Musei Provinciali), via Ascoli e via San Giovanni con la Sinagoga e i caratteristici balconcini.
    Da Piazza Vittoria, con la Chiesa di Sant’Ignazio e la Fontana del Nettuno, risaliremo per via Rastello, via Cocevia e via delle Monache.
  • Ore 13.00 – Pranzo presso un locale del centro a prezzo convenzionato
  • Ore 14.30 – Shooting pomeridiano

Per chi avesse piacere di continuare a stare assieme, abbiamo organizzato due momenti conviviali.

  • Ore 17.30-18.00 – Brindisi e scambio di impressioni sull’uscita fotografica
    Conferma di partecipazione entro venerdì 22 aprile (per facilitarci l’organizzazione)
  • Ore 20.00-20.30 – Cena con il fotografo e mentore Andrea Rossato!
    Cormons (GO), Osteria all’Unione
    Conferma di partecipazione entro venerdì 22 aprile (per facilitarci l’organizzazione)

Giorno 2: Domenica 24 Aprile 2022 – Cormons

Domenica 24 aprile 2022 ci incontreremo a Cormòns per l’uscita fotografica nell’ambito dell’open call fotografica PixAround FVG 2022.

L’uscita è aperta a tutti ed è realizzata con la collaborazione il Fotoclub Lucinico che ringraziamo per la preziosa collaborazione!

PROGRAMMA:

  • Ore 9.30 – Ritrovo al Parcheggio del Mercato in Via Cancelleria Vecchia
  • Ore 10.00 – Partenza per la passeggiata:
    dal Via Cancelleria Vecchia ci dirigeremo verso la piazza centrale di Cormòns dove sorge la Chiesa di Santa Caterina nota anche come Santuario di Rosa Mistica per la piccola statua dedicata alla Vergine Maria, incastonata nell’altare, alla quale sono stati attribuiti diversi miracoli. Situata a poche decine di metri dal Santuario di Rosa Mistica sorge Villa Perusini-Cumano dalla singolare forma architettonica che deve il suo nome a Gaetano Perusini, medico, giornalista, scienziato ma, soprattutto, co-scopritore dell’Alzheimer.
    Proseguiremo verso il Bar Capit, in via Friuli 26, con il Cortile dei Murales: bianco, blu e rosso sono le tonalità che, insieme ai soggetti dei murales, conferiscono vivacità a questo angolo. Al civico 70 di via Matteotti, vedremo Palazzo Weiz – Del Mestri, realizzato nel ‘700 da una delle famiglie più influenti dell’epoca è uno dei palazzi più antichi presenti a Cormòns Giungeremo poi al Duomo di San Adalberto, la principale Chiesa di Cormòns, che domina il centro storico da una posizione leggermente sopraelevata e vi si accede da un’ampia scalinata frontale. Il campanile, in tutta la Diocesi di Gorizia, è il secondo in altezza dopo quello di Aquileia. Nei sotterranei sono custodite alcune preziose mummie (come quelle di Venzone), vecchie di 300 anni e non accessibili al pubblico.
    Proseguendo su via Patriarchi, troveremo i resti della trecentesca Chiesa di San Nicola, distrutta alla fine del XVIII secolo. Una passerella sopraelevata consente di percorrere l’interno della struttura che viene talvolta utilizzata come location per esposizioni di opere d’arte contemporanea. Giungeremo quindi alla monumentale Piazza XXIV Maggio, pregevole opera d’arte architettonica progettata dal celebre architetto viennese Podrecca, dove si trova Palazzo Locatelli. Costruito nel 1700, è oggi sede del Municipio e nei giardini interni si trova il Museo Civico del Territorio.
    Accanto a Palazzo Locatelli è possibile fermarsi all’Enoteca di Cormòns, dove degustare i migliori vini della produzione locale DOC Collio e Isonzo, e dove si può anche assaggiare il pregiatissimo prosciutto di Cormòns, prodotto artigianale delicatamente affumicato. Passando dietro l’abside del Duomo, si può raggiungere il punto più caratteristico del centro storico: la Centa, un antico complesso di muri e di edifici che circondano e proteggono il Duomo di Cormòns, percorsi da un labirinto di vecchie stradine pedonali attorno alla grande Chiesa e che conservano ancora l’impianto urbanistico medievale.
  • Ore 13.00 – Pranzo presso un locale del centro a prezzo convenzionato
  • Ore 14.30 – Shooting pomeridiano:
    Per scoprire Cormòns da un’altra angolazione e per ammirare la città dai 274 metri d’altezza, si suggerisce di salire al Monte Quarin. La sommità può essere raggiunta tranquillamente in auto fino al parcheggio, per poi proseguire a piedi fino alla Chiesa della Beata Vergine del Soccorso, oppure attraverso diversi sentieri che si snodano in mezzo alla natura tra vigneti, ulivi e alberi da frutto. In vetta ci sono i resti della Rocca che testimoniano il ruolo strategico che Cormòns rivestì nella storia, dai Romani fino agli Asburgo.

Lasciamo a voi la scelta di come raggiungere questa terrazza dalla quale si aprirà, davanti ai vostri occhi, un meraviglioso panorama che vi consentirà di vedere Cormòns da un punto di vista decisamente privilegiato.

Altre news
Nuova Open Call Fotografica
71% State of Water News Open Call

Lancio della nuova Open Call Fotografica: 71% – The State of Water

21 Dicembre 2022
Magazine fotografico e video del progetto WOW
WOW - Worlds of Women News Progetti

WOW- Worlds of Women: video completo… e ZINE!

27 Ottobre 2022